Menu

Progetto esecutivo sistemazione aree esterne intervento residenziale

Progetto esecutivo sistemazione aree esterne intervento residenziale Piano Integrato di Intervento in Segrate (Mi)
Cliente
PRIVATO

Tipologia Intervento

Paesaggio

Anno

2010-2011

Place

SEGRATE (MI)

L’area interessata dal progetto di sistemazione del verde è ubicata nella parte nord della proprietà e si sviluppa su una superficie di circa 6.700 mq. All’interno di quest’area gli spazi verdi, di proprietà condominiale e privata, si sviluppano attorno alle due torri e lungo il percorso ciclo-pedonale che divide il Centro Parco lotto 2 in due parti andando a collegare la pista ciclabile del futuro Centro Parco Segrate con la pista ciclabile che porta in città. Nella progettazione del verde è stato considerato lo stato di fatto del progetto degli edifici, il contesto dell’area oggetto d’intervento, con le sue caratteristiche urbane, morfologiche e pedo-climatiche, ed il suo ruolo di collegamento tra il futuro Centro Parco Segrate e l’urbanizzato esistente.

Gli spazi verdi sono costituiti da aiuole di specie erbacee perenni, spesso a schermatura dei parapetti delle scalinate che portano al piano interrato, da alberature dagli interessanti cromatismi autunnali e frutti e da siepi sempreverdi a delimitare le zone private da quelle condominiali; la superficie non interessata da piantagioni o pavimentazione, è coperta da manto erboso costituito con miscuglio di graminacee.

Per la scelta delle specie vegetali è stata valutata, come fondamentale, la resistenza a stress biotici e abiotici e la loro capacità a crescere all’interno del difficile contesto urbano, al fine di evitare fallanze, scarso vigore vegetativo, problemi fitopatologici ed eccessivi costi di mantenimento (irrigazioni, concimazioni, trattamenti), in una nuova ottica di sostenibilità del verde urbano; sono stati evitati sesti d’impianto a “pronto effetto” e ad ogni specie è stato lasciato lo spazio adeguato, in termini sia di suolo sia di aria e luce, per un corretto sviluppo. Inoltre, è stata presa in considerazione l’assenza di antagonismi tra specie, la morfologia delle foglie ed il loro movimento in presenza di vento, le dimensioni delle piante, la fioritura (tipologia, periodo e colori), la presenza di frutti ed i cromatismi autunnali.

×

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi