Nuovo Turismo: andar per vivai

Oggi scopriamo un nuovo modo di fare turismo.

Andar per giardini e vivai è una delle ultime tendenze turistiche che si sta affermando in Italia. All’estero lo chiamano Garden Tourism. La tendenza infatti arriva dal mondo anglosassone.

Un esempio nella vicina Francia poi i giardini del Castello di Vllandry fanno 350 mila ingressi all’anno.

Il fenomeno è in ascesa anche in Italia, e difatti è un fatto che i colossi del florovivaismo nostrano abbiano aperto al loro interno dimore di charme o bed and breakfast, offrendo al visitatore esperienze di giardinaggio, corsi, workshop e persino festival.

Un esempio tutto italiano:

 

 

Parco dei Cinque continenti, presso il Vivaio Aumenta a Priverno (Lt)

Anni di viaggi alla ricerca degli esemplari più rari e degli habitat in cui essi vivono per ricreare le stesse atmosfere trasportando il visitatore in quei paesi lontani. Dal 2006, anno che segna l’inizio dei lavori, dopo più di un decennio, il Parco dei Continenti nella primavera 2019 apre le porte al pubblico. Esteso per più di 16 ettari con migliaia di specie presenti miscelate non per mera esposizione ma in vere e proprie ambientazioni in cui perdersi tra colori e profumi di Paesi lontani.

Dalle foreste pluviali, australi al Deserto del Sahara, dall’anfiteatro degli ulivi alle foreste di sequoia del Nord America,

passando per atmosfere zen asiatiche o tex mex del Centro America… viaggerete da un continente all’altro senza bisogno di passaporto.